La Notte Rossa nelle "casa del popolo"

Iniziative Culturali

Grande successo. 37 case del popolo di città e province limitrofe hanno fatto le ore piccole ospitado presentazioni di libri, film, spettacoli di teatro, mostre d’arte e fotografia, cene e aperitivi.
«Nessuna nostalgia, nessun orgoglio anche se capisco che il nome si presti a strumentalizzazioni» ricorda Mauro Roda «In una società sempre più disarticolata, che sta vivendo una crisi della rappresentanza molto forte, vogliamo rilanciare questa rete di luoghi di aggregazione, soprattutto tra i giovani che non li conoscono.
Oggi le Case del Popolo sono un condominio ma abbiamo l'ambizione che diventino costruttori di comunità.  La memoria ci ricorda che insieme alle parrocchie hanno contribuito a costruire la moderna società democratica. Oggi c'è da aggiornare quei valori di solidarietà, mutualità e coesione sociale. Le case del popolo sono uno strumento per dare una risposta alla crisi di rappresentanza sociale e politica di cui è preda l'Italia. Altro che nostalgia»
  Il manifesto del Programma La Notte Rossa alle Case del Popolo  
 

Stampa