logofd
porticiBo

Ciao Ettore

Vogliamo anche noi onorare Ettore Scola oggi e lo facciamo attraverso questa intervista che il Maestro ci aveva concesso poco prima de La Notte Rossa 2015, in occasione della consegna del Premio Gino Agostini, per ricordare l'amico e compagno Gino. 
Ciao Ettore.
ettore scola

StampaEmail

Per uno Stato pienamente antifascista

Segnaliamo il corso organizzato per sabato 9 gennaio all'Istituto "Alcide Cervi" di Gattatico (RE) e organizzato da ANPI (Associaizone Nazionale Partigiani d'Italia) e l'Istituto Alcide Cervi, dal titolo: "Per uno Stato pienamente antifascista. Come rafforzare il ruolo delle Istituzioni per il contrasto ai movimenti ed alle iniziative neofasciste". 
Il seminario nasce dalla convinzione della necessità assoluta che in tutti i settori delle Istituzioni, statuali e delle autonomie, si realizzi un forte impegno contro le frequenti iniziative neofasciste che non sono soltanto frutto di nostalgia, ma anche segnali premonitori della possibilità che si rinnovi, in altre forme, ciò che è avvenuto nel passato. 
IMG 2690

pdfIl programma del seminario



StampaEmail

Il bilancio sociale de La Notte Rossa 2015 di Bologna

Per la prima volta, quest'anno abbiamo deciso di realizzare il bilancio sociale de La Notte Rossa 2015 di Bologna, poiché la manifestazione, giunta alla sua terza edizione in città, ha coinvolto molte persone, numerosi gruppi di interesse e ha ricevuto un positivo riconoscimento culturale da parte di cittadinanza, mass-media e Istituzioni.
Ci è sembrato perciò importante non disperdere il patrimonio di informazioni raccolto durante la tre giorni, ma, anzi, valorizzarlo, renderlo fruibile e consultabile.
Di seguito è possibile leggere e scaricare il documento.

IMG 2681 IMG 2683

pdfBilancio Sociale NR 15 BO.pdf

StampaEmail

Presentazione di "Pioneri a Bologna"

Segnaliamo un incontro di presentazione del libro "Pioneri a Bologna. Storia e storie dell'Associazione Pionieri d'Italia" organizzato dalla Fondazione Politica per Imola per sabato 28 novembre alle ore 10 alla Biblioteca Comunale di Imola. Nel libro, oltre la ricerca storica sull’Associazione Pionieri  d’Italia, sono parte integrante sedici testimonianze originali di ex pionieri che hanno vissuto l’esperienza dall'API a Bologna. 

IMG 2578
IMG 2577

StampaEmail

Resilienza: identità democratica e violenza

Segnaliamo il convegno "Resilienza: identità democratica e violenza", previsto per sabato 4 e domenica 5 dicembre a Bologna.
Terzo seminario italo-francese nell’ambito della ricerca promossa da École française de Rome, Université de Grenoble, Università di Bologna, Université de Paris 8, dedicata all’impatto delle violenze politiche e sociali sulla democrazia italiana.
IMG 2672

Scarica il programma

StampaEmail

La Notte Rossa bolognese del 2015

Una cinquantina gli eventi offerti all'interno di 23 Case del Popolo e Circoli, delle sale del Museo MAMbo e della Cineteca di Bologna, il Mercato della Terra di Slow Food e il Teatro Comunale di San Giovanni in Persiceto.
Più di una decina le associazioni coinvolte. 9 musei aperti in via straordinaria visitati da diverse decine di persone.  
Nove presentazioni di libri, 3 proiezioni di documentari, 3 spettacoli teatrali e una mostra per i bimbi della scuola primaria.

Questi i numeri della terza edizione de La Notte Rossa in provincia di Bologna, che ha visto sale piene e il riconoscimento culturale da parte di Istituzioni, associazioni nazionali e locali e cittadinanza.
Un successo confermato che fa de La Notte Rossa un appuntamento atteso ed importante in città, per quanti vogliono dedicare un fine settimana all'approfondimento culturale.

Tra i molti incontri, non sono mancati quelli dedicati alla continuità con i percorsi iniziati durante la scorsa edizione de La Notte Rossa: come le Cucine Popolari che vedono Fondazione Duemila tra i promotori; la collaborazione con il Dipartimento di Architettura, che ha visto i risultati dello studio del primo gruppo di dottorandi su una Casa del Popolo bolognese, la Casetta Rossa, esposti durante la tre giorni; il proseguimento della collaborazione con il Dipartimento di Sociologia dell'Unibo per il progetto ValoreSalute che promuove ogni anno una rappresentazione teatrale, come “L'amore al tempo dell'ecstasy”, che coinvolge giovani attori e giovani spettatori su temi di attualità e prevenzione.

Tutte queste attività e i risultati conseguiti testimoniano la volontà di procedere lungo questo cammino, per offrire alla città uno spazio di riflessione culturale all'interno di Case, Musei e non solo.
Uno spazio apprezzato, partecipato e sin da ora aperto a quanti vorranno proporre idee e suggerimenti per l'appuntamento del 2016.




StampaEmail