Fondazione Duemila

Centro Studi e Ricerca sulla Cultura, la Formazione, l'Innovazione Politica e Amministrativa

Grande affluenza per “I luoghi e le parole di Enrico Berlinguer”

COMUNICATO
Grande affluenza per "I luoghi e le parole di Enrico Berlinguer"

È aperta dall’11 giugno, anniversario della scomparsa di Enrico Berlinguer, la mostra a lui dedicata ed esposta al Museo Civico Archeologico di Bologna e ha già registrato una presenza straordinaria: oltre 9.000 visitatori nelle prime tre settimane.

“Evidentemente è una mostra di cui si sentiva l’esigenza. C’era bisogno di ricordare la figura di Berlinguer e la gente viene al museo con la voglia di guardare, di capire e anche di raccontarsi.” commenta Mauro Roda, presidente di Fondazione Duemila che organizza l’esposizione insieme al Centro Studi e Ricerche Renato Zangheri e all’Associazione Enrico Berlinguer, in collaborazione con il Museo Civico Archeologico di Bologna.

Sono infatti in molti, nel flusso costante di pubblico, a voler lasciare un ricordo, una condivisione. Lo fanno parlando con i volontari - oltre una cinquantina - che accolgono i visitatori all’ingresso oppure lasciando un commento nel libro delle firme, le cui pagine vengono consumate molto velocemente.
“La cosa più bella: l’emozione delle persone con cui ho condiviso la visita, che hanno vissuto questo periodo storico” scrive Valeria.

Sorprendente la presenza di tanti giovani e di studenti attratti dalla figura del leader comunista, per conoscerne meglio la storia e per provare a rivivere un periodo fondamentale per il Paese, in cui sono state approvate tante riforme dello Stato sociale ancora oggi in vigore.
È proprio per i più giovani che il Museo e i promotori, in collaborazione con i Giovani Democratici di Bologna, hanno deciso di organizzare una notte bianca mercoledì 17 luglio.

Grande partecipazione anche agli incontri serali, organizzati nell’ambito della mostra, che vedono diversi esponenti della sinistra italiana e del mondo culturale emiliano romagnolo confrontarsi sulla figura, sui pensieri e sul lascito di Enrico Berlinguer. Nei prossimi giorni ci saranno Massimo D’Alema, Mons. Matteo Maria Zuppi, Walter Veltroni, Maria Giuseppina Muzzarelli, Alberto Melloni, Walter Tega, Pier Ferdinando Casini, Enrico Boselli, Salvatore Caronna, Paolo Capuzzo, Daniela Freddi e Pierluigi Bersani.

Gli eventi, tutti a partecipazione gratuita e a ingresso libero senza bisogno di prenotazione, si svolgono nella sala Conferenze del museo.

A breve sarà reso pubblico anche il calendario della seconda parte del mese. 

Informazioni e aggiornamenti sul sito web https://mostra.enricoberlinguer.org/ 

  • Visite: 20

I LUOGHI E LE PAROLE DI ENRICO BERLINGUER- La mostra a Bologna

EB Bolo 1 e 2 fb 1 scaled

Dall’11 giugno al 25 agosto arriva a Bologna, nelle sale del Museo Civico Archeologico, la mostra “I luoghi e le parole di Enrico Berlinguer”, l’esposizione multimediale nata per celebrare la figura di Enrico Berlinguer, in occasione del centenario della nascita.

Enrico Berlinguer è stato uno dei protagonisti della storia politica del Novecento. Segretario del Partito Comunista Italiano dal 1972 al 1984, e prima ancora militante e dirigente del suo partito. Leader di rara caratura morale, radicato nel Paese reale e stimato dai suoi oppositori. Capace di una visione politica moderna e lungimirante ancora attuale, Enrico Berlinguer è vivo nella memoria collettiva delle generazioni che lo hanno conosciuto e amato e in quelle successive che, pur non avendo vissuto la sua epoca, lo considerano ugualmente un simbolo.

La mostra è promossa da Fondazione Duemila, Centro Studi e Ricerche Renato Zangheri e l’Associazione Enrico Berlinguer, in collaborazione con il Museo Civico Archeologico di Bologna e la Fondazione Gramsci. Con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Museo Civico Archeologico di Bologna.

I LUOGHI E LE PAROLE DI ENRICO BERLINGUER

11/06/2024 – 25/06/2024 | Apertura al pubblico dal 12 giugno
Museo Civico Archeologico – via dell’Archiginnasio, 2 Bologna
Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19 – chiuso il martedì

INGRESSO GRATUITO

Info: https://mostra.enricoberlinguer.org/

 

 
GLI EVENTI

L’esposizione è accompagnata da un ricco programma di eventi, a partecipazione gratuita, con incontri, dibattiti, proiezioni di documentari e visite alla mostra con guide d’eccezione.
Le iniziative si svolgeranno nella Sala Risorgimento del Museo. Per le visite guidate è consigliata la prenotazione online, possibile fino ad esaurimento posti.

Per maggiori informazioni e perrestare aggiornati sugli appuntamenti in programma vi invitiamo a seguire i nostri social:  FacebookInstagram e il sito https://mostra.enricoberlinguer.org/

      PROGRAMMA DI GIUGNO                                                                   

 Calendario giugno A5 DEF2

PROGRAMMA DI LUGLIO 

Calendario luglio A5   PRIMA def22

Calendario luglio A5   SECONDA2


Segnaliamo che l’11 giugno a Bologna sarà presentato in anteprima mondiale il docufilm “Prima della fine. Gli ultimi giorni di Enrico Berlinguer” di Samuele Rossi, una testimonianza con materiali video e audio in larga parte inediti sugli ultimi giorni di vita di Enrico Berlinguer a 40 anni dalla morte. Un racconto emotivo costruito con il solo utilizzo di repertorio, frutto di tre anni di ricerche, per offrire una prospettiva inedita sugli ultimi momenti di vita del segretario del PCI: dal malore durante il comizio di Padova, alla morte quattro giorni dopo in ospedale, l’11 giugno 1984, fino all’imponente funerale tenutosi in Piazza San Giovanni a Roma il 13 giugno. L’opera concorre alla XXesima edizione del Biografilm Festival.

La proiezione si terrà al BIOGRAFILM HERA THEATRE | Pop Up Cinema Jolly, alle ore 21.

BANNER BERLINGUER2

 

enrico berlinguer, bologna, mostra

  • Visite: 493

Presentazione del libro "Genuzio Bentini dall’Italia liberale al fascismo"

Fondazione Duemila in collaborazione con la Biblioteca Popolare e il Centro Studi Zangheri presenta il libro di Federico Morgagni "Genuzio Bentini dall’Italia liberale al fascismo .Socialismo, libertà civili e difesa dello Stato di diritto" sabato 4 maggio alle ore 17.00 presso la Biblioteca popolare in Piazza dell'Unità, 4.

Saluti di
Giuseppe Chili, direttore Biblioteca popolare
Walter Tega, Università di Bologna, presidente Centro studi e ricerche Renato Zangheri
Intervengono insieme all’autore:
Jadranka Bentini, storica dell’arte, pronipote di Genuzio Bentini
Carlo De Maria, Università di Bologna, direttore Centro studi Zangheri
Simona Lembi, responsabile piano per l'uguaglianza, Città Metropolitana di Bologna

Coordina: Mauro Roda, presidente Fondazione Duemila

 "Appartenente alla generazione dei Treves e Modigliani, Genunzio Bentini (1874-1943) rappresenta una delle figure più interessanti fra i dirigenti socialisti emiliano-romagnoli della prima parte del XX secolo. Già giovane e focoso attivista libertario nella Romagna repubblicana e anticlericale dell’ultimo decennio dell’Ottocento, approdò poi al socialismo riformista grazie all’influsso della carismatica figura di Andrea Costa, affermandosi come uno dei più brillanti dirigenti del Psi di Bologna, città nella quale si era trasferito. Del territorio bolognese Bentini divenne un campione instancabile grazie ad una ventennale esperienza parlamentare che lo vide coraggioso paladino degli ideali democratici e solidaristici del movimento operaio anche negli anni bui della Grande guerra e di fronte alla violenza del fascismo dilagante."

bozza pres. libro genuzio 1

  • Visite: 163

Presentazione del libro INSIEME. I Luoghi della cultura popolare

Lunedì 8 aprile 2024  alle ore 18:00 presso le Librerie.coop Zanichelli ( Piazza Galvani 1) verrà presentato il libro "INSIEME. I luoghi della cultura popolare" di Giulia Mitrugno
Ne parleranno con l'autrice Marco Fincardi e Carlo Lucarelli.

Insieme. I luoghi della cultura popolare nasce come podcast dedicato ai luoghi che hanno  assistito alle grandi trasformazioni sociali , storiche e culturali che hanno attraversato il Paese dal dopoguerra in poi.
Esistono centinaia di posti in Italia che hanno avuto un ruolo chiave per la nascita dell cultura popolare e che sono rimasti  nella tradizione orale che ne preserva la memoria.
Storie di luoghi , di uomini e di donne mossi da un sentimento condiviso: quel senso di appartenenza a un gruppo e quella consapevolezza di poter costruire qualcosa di cui avrebbero benificiato in molti e molte.

 WhatsApp Image 2024 03 20 at 17.02.33

  • Visite: 164

Dalla critica alla costruzione

Il 13 marzo 2024 alle ore 18:00  a Palazzo d'Accursio a Bologna Il Tiro organizza  l'incontro dal titolo “Dalla critica alla costruzione. La sinistra e il futuro dell’Europa” con Martin Schulz, Marc Lazar, Anna Colombo e Matteo Lepore
A pochi mesi da un appuntamento decisivo per il futuro dell'Europa come il rinnovo del Parlamento,si parlerà di sinistra, dei mutamenti atti nel mondo e come si intenderà costruire una nuova idea di Europa.

424976677 901163228681298 6482193812646518395 n


 

  • Visite: 146

Tutta indietro! Il passo del gambero del governo

Riprendono gli appuntamenti del Centro Studi Renato Zangheri dedicati all’approfondimento culturale e politico.

Il prossimo 15 febbraio con Patrizio Bianchi, professore di Economia applicata dell’Università di Ferrara, già Ministro dell’Istruzione nel 2021 con il Governo Draghi e con la professoressa di Scienze delle finanze di Unibo Silvia Giannini, discuteranno delle politiche di quest’ultimo anno di governo.

Giovedì 15.02 alle ore 17.30 all’Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa.

Bianchi   locandina 1 2

 

  • Visite: 138
© 2013 - 2022  Fondazione Duemila  
Piazza dell'Unità 4/a  40128  Bologna  Bo  Italia
T. 051 0473421  F.  051 0473395
sede amministrativa: 
P.zza della Pace 9  40013  Castel Maggiore Bo  
T. 051 460952  F.  051 6270493